Come scegliere la giusta macchina professionale per pellet di legno?

Il prezzo dei pellet di legno è in continuo aumento. Di conseguenza, molti utenti si sono rivolti ai radiatori elettrici. Tuttavia, questi consumano troppa energia. Per superare comodamente l’inverno e risparmiare allo stesso tempo, è possibile produrre il proprio pellet. Per farlo, è necessario acquistare una macchina per pellet professionale.

Con l’aiuto di una guida all’acquisto e di una guida al confronto ben studiate, potete optare per una macchina per pellet professionale che garantisca una lavorazione efficiente di materiali come la segatura in pellet di qualità.

macchina per pellet professionale

La nostra selezione di presse per pellet professionali 2024

—

Cos’è una pressa per pellet professionale?

Una pressa per pellet professionale è un apparecchio appositamente progettato per la produzione di combustibile. Viene utilizzata anche per trasformare gli scarti agricoli in pellet o bricchette. Alimentata da un motore elettrico o a combustione interna, è dotata di rulli di pressatura, di una camera di compressione e di un sistema di alimentazione.

Una pressa per pellet professionale consente di creare pellet personalizzati. È il modo più pratico per produrre pellet di alta qualità e senza additivi. Con questa macchina, potete riciclare la biomassa della vostra attività per produrre una fonte di energia economica e ad alto rendimento. Questa macchina è facile da usare. Inoltre, è dotata di ruote, per cui è facile da spostare.

Come funziona una macchina per pellet professionale?

La macchina deve essere riempita di materie prime per formare i pellet. I pellet vengono poi introdotti nella camera di compressione, dove vengono compressi dai rulli di pressione. I pellet vengono quindi espulsi in un serbatoio e inviati a un silo. Non resta che stoccare i pellet ottenuti. Sono anche pronti per essere utilizzati per alimentare caldaie e stufe.

In una pressa per pellet professionale si possono utilizzare diversi materiali. Se si desidera produrre pellet per il riscaldamento, si consiglia di utilizzare trucioli di piante o residui di segheria. Se si desidera produrre pellet per l’alimentazione, è meglio rivolgersi a uno specialista di mangimi. I pellet per l’alimentazione animale contengono generalmente cereali come avena, fieno e mais. Per sviluppare le vostre colture, potete anche utilizzare la macchina per pellet per produrre bastoncini di fertilizzante. Questi ultimi si ottengono dagli escrementi degli animali.

Quale tipo di pressa per pellet professionale scegliere?

Le presse per pellet sono disponibili in diverse versioni. È necessario scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

Presse per pellet per utenti privati

Le presse per pellet elettriche sono adatte all’uso domestico. È un’ottima opzione se si vuole produrre il proprio combustibile. Questo apparecchio è più pratico per gli utenti che hanno bisogno di un uso occasionale. Tuttavia, la sua funzionalità è limitata.

La pressa per pellet a trattore

Questa pressa è alimentata da una fonte di energia esterna, come un mulino a martelli o una motosega. Può essere installata in una fattoria o in una casa. L’utilizzo di questo modello consente di ottenere grandi quantità di pellet. La pressa per pellet per trattori è ideale anche per i privati che cercano prodotti di buona qualità.

La pressa per pellet professionale

La pressa per pellet professionale può essere alimentata da un motore elettrico o a combustione interna. Sono destinate principalmente alle aziende e ai privati che cercano una macchina performante e affidabile. La pressa per pellet professionale elettrica può essere trifase o monofase, a seconda del carico elettrico. La versione trifase offre una potenza fino a 10 CV. Il modello monofase è limitato a 3 CV. Può essere utilizzata con la presa elettrica domestica. Tuttavia, per un uso intensivo, è preferibile scegliere una macchina a pellet termica. Grazie alle sue prestazioni superiori, è rinomata per la sua durata e affidabilità. Sono autonome e forniscono un alto livello di potenza.

Creazione di pellet con una macchina per pellet professionale

Quanto costa una pressa per pellet professionale?

Il prezzo di una pressa per pellet professionale varia da 1.000 a 12.000 euro. Ovviamente, questo varia in base alla qualità dell’apparecchio e alle sue prestazioni. I modelli progettati per uso domestico sono i più economici da acquistare. Tuttavia, non possono produrre grandi quantità di pellet. Per l’uso professionale, la macchina a pellet termica o il modello elettrico trifase sono la scelta migliore. Tuttavia, questi apparecchi sono relativamente costosi.

Quali criteri devo considerare nella scelta di una macchina a pellet professionale?

È fondamentale scegliere la macchina a pellet più adatta al proprio budget e alle proprie esigenze. Ecco i criteri da considerare per scegliere la macchina giusta.

Produzione oraria della pellettizzatrice

È necessario definire in anticipo le proprie esigenze in termini di pellet. In questo modo, potrete scegliere la macchina con la giusta potenza oraria. In generale, i privati hanno bisogno di circa due tonnellate di pellet da riscaldamento all’anno. Una pellettizzatrice semi-professionale può produrre in media 50 kg all’ora. Il modello professionale è in grado di produrre fino a 120 kg di pellet all’ora.

Peso

Si consiglia di scegliere una macchina a pellet professionale che sia facile da maneggiare. Non deve occupare troppo spazio, in modo da poter essere riposta senza difficoltà. Per fare la scelta giusta, è necessario considerare lo spazio disponibile per la pellettizzatrice. Il peso può raggiungere i 180 kg. Per manovrare la macchina con facilità, verificare il tipo di ruote.

Diametro del setaccio

Il diametro del setaccio rappresenta il diametro finale del pellet. È compreso tra 4 e 8 mm. Per produrre pellet per il riscaldamento, si dovrebbe utilizzare un setaccio di almeno 6 mm. Per i fertilizzanti e i mangimi, optate per il più piccolo, che è di 4 mm.

Come si effettua la manutenzione della macchina per pellet?

Per garantire che la vostra macchina per pellet duri più a lungo e svolga correttamente il suo ruolo, è essenziale una buona manutenzione. Si consiglia di pulire la pressa dopo ogni utilizzo. In questo modo si rimuovono i residui e si limita l’accumulo di materiale. Quando si pulisce la pellettizzatrice, è bene ispezionare i componenti della macchina per verificare che non vi siano rotture. Posizionare la macchina in un luogo pulito e stabile.

È inoltre importante lubrificare e ingrassare regolarmente la macchina. La macchina per pellet è sottoposta a temperature e pressioni elevate. Per prolungarne la durata, queste operazioni devono essere eseguite almeno ogni tre mesi. Ciò garantisce anche un funzionamento efficiente della pellettizzatrice. Se si utilizza una pellettizzatrice termica, controllare il livello dell’olio prima di ogni utilizzo. In caso di guasto, è necessario rivolgersi a un professionista per effettuare le riparazioni. Se necessario, può sostituire le parti danneggiate.

Come si usa una pressa per pellet professionale?

L’utilizzo di una pressa per pellet professionale è relativamente semplice. Per cominciare, bisogna preparare le materie prime per la produzione di pellet. Quindi, collegare la macchina a una fonte di alimentazione. Accendere la macchina premendo il pulsante ON. Il motore si avvia gradualmente e la trafila inizia a girare. Installare il serbatoio sotto lo scivolo, quindi aggiungere gradualmente la miscela di pellet nel foro di scarico. Se si versa una grande quantità tutta in una volta, si rischia di intasare la trafila.

Seguire questa procedura finché la materia prima non è ben preparata e completamente lavorata. Al termine, premere il pulsante OFF per spegnere il granulatore. Scollegarlo dall’alimentazione elettrica. Durante il processo di pressatura dei pellet, evitare di arrestare improvvisamente la pressa per pellet. Infine, utilizzare un sacco perfettamente pulito per conservare i pellet.

La scelta di una pressa per pellet professionale è essenziale per una produzione di qualità ed efficiente. Una linea di pellettizzazione completa comprende una serie di attrezzature, tra cui un trituratore per ridurre la materia prima – come segatura e trucioli – a una granulometria fine adatta alla pellettizzazione.

Il vantaggio di queste macchine sta nella loro capacità di trasformare un’ampia gamma di materiali in pellet di alta qualità. Un altro vantaggio notevole è la capacità di lavorare segatura e trucioli, sottoprodotti comunemente disponibili in molte industrie di lavorazione del legno.

Condividi questo articolo

Torna in alto